0 items - €0.00 0

Zafferano di Navelli (AQ), conosciuto oggi come “zafferano dell’Aquila DOP”, è considerato tra le qualità migliori in Italia . Da cosa dipende questa nomea? “Con la denominazione DOP, il nome è stato convertito in “zafferano dell’Aquila DOP” per sottolineare il legame con la nostra città di riferimento e con tutti i borghi che costellano il nostro territorio

La provincia dell’Aquila è caratterizzata anche da condizioni climatiche favorevoli alla coltivazione dei fiori di zafferano e alla riproduzione dei bulbi. Questi sono elementi di valutazione certamente importanti, ma il nostro zafferano è considerato tra le qualità migliori soprattutto per le modalità di raccolta e di lavorazione che si differenziano dalle usanze di altri paesi e di altre regioni italiane produttrici.

I campi coltivati, infatti, non sono sempre gli stessi.

Ogni anno i bulbi vengono piantati in nuovi campi.”

Durante la prima metà del 1200, un Padre Domenicano della famiglia Santucci di Navelli, in provincia dell’Aquila, era un grande appassionato di tecniche e pratica delle coltivazioni.
La passione per la piccola pianta , già da tempo estesamente coltivata in Spagna, indusse il Santucci a studiarne accuratamente tutte le esigenze colturali e la tipicità dei terreni dove potesse meglio germogliare.

Difatti, non molto tempo dopo, in occasione di una licenza accordatagli, come sembra, per motivi di salute, trasportò clandestinamente, nonostante le severissime leggi dell’epoca prevedessero la prigione o addirittura la morte per chi tentava di far uscire lo Zafferano dai confini spagnoli, una quantità di bulbi di Croco a Navelli per poterne sperimentare una coltivazione. 

Con le cognizioni acquisite in Spagna il Padre Domenicano si prodigò con impegno e in ogni modo a coltivarlo, sicuro di ottenere felici risultati. La sua speranza non fu vana poiché i terreni e il microclima del comprensorio aquilano, risposero egregiamente alla coltura del prezioso Croco.

Tanto è vero che il prodotto abruzzese risultò di gran lunga superiore a quello spagnolo e ancora oggi ne fa fede l’attuale valutazione da parte di grandi studiosi, che considerano lo Zafferano dell’Aquila il migliore del Mondo.

Zafferano Stimmi

Contattaci